mercoledì 23 febbraio 2011

Elogio de "Il Fatto Quotidiano". La storiella che Padellaro e Travaglio sono di sinistra.

Padellaro, direttore de "Il Fatto Quotidiano"
Oggi,  anno del Signore 2011 il giorno 23 del secondo mese, ho comprato per la mia prima volta il Fatto Quotidiano. Ero entrato in edicola per la solita razione giornaliera di "bionde" e lo vedo lì, sugli scaffali dei quotidiani, accanto a "Il Giornale" e la " Repubblica". Istintivamente chiedo alla edicolante quante copie se ne vendono in città . La signorina, graziosa e gentile, mi dice che le vendite del quotidiano di Padellaro sono in costante crescita. A questo punto lo compro e comincio a sfogliarlo. Colpisce immediatamente il numero limitato di pagine e la qualità della carta. Sembra un "giornaletto" di provincia.
Ha poca pubblicità all'interno e questo ti dà la impressione immediata che è una fonte di lettura quasi "familiare". Esco dall'edicola e con mia grande sorpresa vedo due distinti signori, noti in città per essere intellettuali di sinistra ( la Brambilla o la Gelmini li chiamerebbero "radical chic") che hanno in mano il quotidiano che ho appena comprato. Discuto animatamente. Di politica. A questo punto penso che sarà vero che "Il Fatto Quotidiano" è un giornale di sinistra.Quei due sono noti per essere esponenti del PD. Ma io che sono di destra non "posso" leggere ciò che scrive Padellar&Company. Mi allontano e vado in ufficio.
Il mio collega si sorprende quando vede il quotidiano. " Sei passato a sinistra ?"- mi dice ridacchiando-. Non rispondo. Sorrido. Ritorno a casa. Pranzo. Caffè. Divano e apro il mio giornale. Leggo. C'è in prima pagina un articolo sulla relazione della Corte dei Conti sulla corruzione e sul decreto legge sulle intercettazioni. C'è un editoriale spassosissimo di Marco Travaglio. Un articolo su Gheddafi e il suo amicone Berlusconi. La lettura mi coinvolge. Mentre leggo mi chiedo cosa ha di "sinistra" il Fatto Quotidiano. Sol perchè attacca Berlusconi è di sinistra? Ma Berlusconi non è di destra! Quindi? Ecco un altro luogo comune sfatato. Il piccolo giornale di Padellaro è asettico. Racconta le cose così come un semplice cittadino le vede. Semplicemente e incazzatamente.Oggi ,anno del Signore 2011 il giorno 23 del secondo mese, ho comprato per la mia prima volta il Fatto Quotidiano. Penso che lo domani mattina lo ricomprero'.

28 ottobre 1922

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Si. E' un buon giornale. Dice la verità . E attacca anche quelli di sinistra. Sono daccordo con l'articolo.
Gianni da Vicenza.

Anonimo ha detto...

La versione online è interessante. A volte lo compro anche in edicola. Da' l'impressione di essere antiberlusconiano duro. Andrea.

Anonimo ha detto...

Ad avercene come il Fatto Quotidiano. Franco di Pavullo .

Anonimo ha detto...

Lo dico da lettore e certamente non di sinistra:Il fatto quotidiano non è ne di sinistra ne di destra poichè è slegato da ogni realtà politica semplicemente per una circostanza chiara e semplice, NON RICEVE FINANZIAMENTI PER L'EDITORIA. La filosofia de il "fatto quotidiano" è quella del pluralismo vero. La dimostrazione è la partecipazione anche nella versione on-line con blog di esponenti politici di destra, ad esempio l'onorevole Fabio Granata. Ma poi veramente c'è ancora qualcuno che crede che Travaglio sia di Sinistra? La scusa è sempre la solita: chi non è allineato al berlusconismo è di sinistra. Però chi frequenta Putin non lo è!

roberto ha detto...

E' sfacciatamente antiberlusconiano.
Tra l'altro non dice una parola su Fini e Idv.

E' monotematico spesso e pieno di blog a parer mio pro rivoluzione.

E' uguale al Giornale e Libero nel suo modo di porsi.
Ottimo nella cronaca giudiziaria.
Pessimo in Economia veramente pessimo

Che è in crescita fa capire che non è un giornale tecnico.
Ciao

Anonimo ha detto...

Si vede che non lo leggi spesso... non sai quante ne ha dette di Fini quando le ha meritate e lo stesso dicasi di Di Pietro. Se poi Berluconi si "merita" svariate pagine ogni giorno non significa che il Fatto è antiberlusconiano, così come, oggigiorno, ad essere per la legalità si viene indicati come "giustizialisti"

Anonimo ha detto...

insieme al tg di la7, una piccola possibilità x sapere cosa succede nel mondo...e non quello che vogliono sappiamo...
vittoria

Anonimo ha detto...

insieme al tg di la7, una piccola possibilità x sapere cosa succede nel mondo...e non quello che vogliono sappiamo...
vittoria

lello ha detto...

Da quando è uscito il Fatto quotidiano lo leggo sempre e lo trovo equilibrato critica la destra quanto la sinistra,certo più la destra primo perchè è al governo secondo perchè è più criticabile.Purtroppo tanti hanno l'idea che essere antiberlusconiani vuol dire essere comunisti ma non è così.Questa è una cosa che dice lui e i suoi colonnelli,e a forza di dirla in t.v. tanti ci credono.Come si fa a non criticare berlusconi sia come uomo che politico e anche come imprenditore ha molti lati oscuri che non ha mai spiegato.

Anonimo ha detto...

Una paginetta in più non sarebbe guastata. Giusto 2 righe come fanno i quotidiani gratuiti (leggo,city, ecc.) riguardante un po di sport o rubriche varie ed inutili che leggi la sera quando si torna dal lavoro, e non si ha voglia di letture impegnative..